Ho visto il film documentario presentato lo scorso anno alla Quinzaine des Réalisateurs a Cannes che racconta la madre di tutte le opere incompiute. Dopo due cult movie come El Topo e La Montagna Sacra, avrebbe dovuto realizzarlo a metà degli anni ’70 quel geniaccio di Alejandro Jodorowsky con la collaborazione di una serie incredibile di artisti ed attori (Moebius, Giger, Chirs Foss, Orson Welles, Salvador Dalì, David Carradine, Pink Floyd, ecc…)
Si tratta di Dune, realizzato effettivamente dieci anni dopo da David Lynch. La story board di Moebius è tutta raccolta in un librone impressionante che Jodo e la sua banda presentarono a tutte le major di Los Angeles. Dopo l’interesse iniziale, alla fine tutte rinunciarono alla produzione forse impaurite dalla portata rivoluzionaria e dissacrante del progetto. Merito al regista Frank Pavich per avere ridato luce con un racconto scoppiettante a una delle vicende più incredibili della storia del cinema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here