Nata a Roma, ma di origini calabresi, Paola Senatore trascorse la sua adolescienza in un collegio di suore, che lasciò a vent’anni per intraprendere la carriera cinematografica.
Inizialmente, come per tante delle sue colleghe, il prezzo da pagare era inevitabilmente il nudo. A ventisette anni Paola scoprì di essere incinta, ma fu costretta all’aborto dal suo compagno col quale era legata da diversi anni.
Tra le sue pellicole girate fino a quel momento, vanno ricordate “L’assassino ha riservato nove poltrone” del 1974 e “Il ginecologo della mutua” del 1977.
Oltre ad un paio di collaborazioni con Tinto Brass che la vedevano interpretare ruoli non da protagonista, fu grazie ad una luga serie di servizi fotografici che Paola riesce a farsi notare al grande pubblico. Anche in questi casi fu sempre merito del suo magnifico corpo se le sue foto apparirono sulle riviste: nel 1974 diventò la ragazza del mese di febbraio in Playmen.
Nonostante tutto, la carriera di Paola Senatore come attrice sembrò non voler decollare e iniziò a profilarsi per lei la via della tossico dipendenza che segnò per sempre la sua esistenza. La sua fama, all’epoca, era quella di attrice erotica/hard merito anche di film come “Emanuelle in America” e di “immagini di un convento”.
Gli anni 80 per lei rappresentarono il declino non soltanto cinematografico, ma anche fisico. Non riuscendo più a imporsi in ruoli principali si limitò a delle comparse in pellicole scollacciate come “L’infermiera di notte” e “La dottoressa preferisce i marinai”.
La seconda gravidanza arrivò a trentaquattro anni, in un periodo veramente infelice nel quale la droga rappresentava il problema maggiore per lei e i soldi non erano sufficienti a far fronte a questa situazione. Di conseguenza Paola accettò di posare in foto hard per riviste come “le Ore” e “Men” per passare sucessivamente e definitivamente al cinema a luci rosse.
Anche se oggi viene ricordata come un’attrice porno, va sottolineato che girò un solo film hard e che, tra l’altro, le scene di sesso dovevano essere in teoria girate col suo compagno d’allora Claudio Campiglia, in realtà quest’ultimo davanti alla macchina da presa non riusciva a partecipare attivamente agli atti sessuali richiesti; per sopperire a ciò, al suo posto la Senatore interagì con Giuliano Rosati, noto pornoattore degli anni ‘80, presente tra l’altro in svariate pellicole di Marina Frajese, diva dell’hard di quel tempo.
Il risultato, comunque, fu di uno squallore unico, anche se suscitò tuttavia notevole interesse.
Nel 1985 la Senatore fa parlare di se’ per l’ultima volta, quando viene arrestata per spaccio di stupefacenti.
Attualmente di lei non si sa più nulla di ufficiale.

Fimografia

Penombra (1986)

Sfida erotica, La (1986)

Maladonna (1985)

Non stop sempre buio in sala (1985)

Malombra (1984)
… aka Erotic Games (1984) (UK)

Settimana al mare, La (1981)

Dottoressa preferisce i marinai, La (1981) …. Paola

Mangiati vivi (1980) …. Diana Morris
… aka Doomed to Die (1980)
… aka Eaten Alive (1980)
… aka Eaten Alive by the Cannibals (1980)
… aka Emerald Jungle (1980)
… aka Mangiati vivi dai cannibali (1980)

Casa Manchada (1980)
… aka Impossible Love (1980) (USA)

Action (1979) …. Ann Shimpton

Dove vai se il vizietto non ce l’hai? (1979)

Guappi non si toccano, I (1979) …. Paulette

Immagini di un convento (1979)
… aka Images In a Convent (1979) (USA: informal English title)

Infermiera di notte, L’ (1979)

Mujer de la tierra caliente, La (1979) …. The whore
… aka Donna della calda terra, La (1979)
… aka Fury (1979) (USA: video title)
… aka Woman From the Torrid Land (1979)

Bersaglio altezza d’uomo (1979) …. La pupa dei gangsters
… aka Target (1979) (Europe: English title: video title)

Come cani arrabbiati (1977)

Ginecologo della mutua, Il (1977) …. Pamela
… aka Ladies’ Doctor (1977)

Nenè (1977)

Cuibul salamandrelor (1976)
… aka Billion Dollar Fire, The (1976) (USA: video title)
… aka Million Dollar Fire, The (1976) (International: English title: literal title)
… aka Nido delle salamandre, Il (1976) (Italy)
… aka Oil (1976)

Emanuelle in America (1976)
… aka Brutal Nights (1976)
… aka Emanuelle nera in America (1976)

Salon Kitty (1976) …. Marika
… aka Madam Kitty (1976) (USA)
… aka Madame Kitty (1976) (France)

Calamo (1975)

Assassino ha riservato nove poltrone, L’ (1974) …. Lynn
… aka Killer Reserved Nine Seats, The (1974) (USA: dubbed version)

Madeleine, anatomia di un incubo (1974)
… aka Madeline, Study of a Nightmare (1974) (USA: informal English title)
Zig zig (1974) …. Madame Bruyère
… aka Due prostitute a Pigalle (1974) (Italy)
… aka Zig-Zag (1974) (USA)

Un amour comme le notre (1974) …. Béatrice
… aka Affair (1974) (USA)
… aka French Love (1974) (UK)

Donnez-nous notre amour quotidien (1973) …. Beatrice
… aka Amore quotidiano (1973) (Italy)
… aka In Love with Sex (1973)

Storia di una monaca di clausura (1973)
… aka Diary of a Cloistered Nun (1973)
… aka Diary of a Closeted Nun, The (1973) (Australia: video box title)
… aka Nonnenspiegel, Der (1973) (West Germany)
… aka Story of a Cloistered Nun (1973)
… aka Une histoire du 17. siècle (1973) (France)

Fiore dai petali d’acciaio, Il (1973) …. Daniela
… aka Flower with Petals of Steel, The (1973)
… aka Flower with the Deadly Sting, The (1973) (USA)
Servo suo (1973)

Tipo con una faccia strana ti cerca per ucciderti, Un (1973) …. Conchetta
… aka Ajuste de cuentas (1973) (Spain)
… aka Cauldron of Death (1973)
… aka Dirty Mob, The (1973)
… aka Gangland (1973) (USA: video title)
… aka Mean Machine (1973)
… aka Ricco (1973) (USA)

Diario segreto da un carcere femminile (1972) …. Musumeci
… aka Love and Death in a Women’s Prison (1972)
… aka Secret Diary from a Women’s Prison (1972) (UK)
… aka Women in Cell Block 7 (1972)

A.A.A. Massaggiatrice bella presenza offresi… (1972)
Robin Hood, el arquero invencible (1970)
… aka Robin Hood, l’invincibile arciere (1970) (Italy)
… aka Robin Hood: the Invincible Archer (1970)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here