ZombieLo Zombie nella leggende vudù è una persona a cui è stata rubata l’anima per mezzo di un stregoneria , il suo corpo viene resuscitato dal suo stesso assassino. Il cadavere obbedirà al suo padrone. Il vudù è un tiro di magia nera che ha origine in Africa, ma fu importato dagli schiavi negri alla Antille, nativi del Dahomey. E nella Repubblica di Haiti risiede il mitico Baron Samedi. Il sacerdote che pratica la magia nera viene chiamato Bokor, egli è in grado di parlare con i morti ed ha il potere di dare la morte ai mortali e di trasformarli in Zombie. Le ragioni che spingono un Bokor a dare la morte sono: la vendetta personale, per puro appagamento personale, o per speculazione: per avere uno schiavo fidato per l’eternità. Quando un Bokor sceglie la sua vittima, arriva davanti casa sua su un cavallo. Accosta la sua bocca ad una fessura della porta, egli aspira l’anima del pover’uomo e la chiude in una bottiglia. Il perseguitato, privato del suo spirito entrò pochi giorni morirà. La notte dopo il funerale, il Bokor dissotterra il cadavere e lo chiamerà per nome, ed egli sarà costretto a rispondere al suo padrone con un cenno. Il Bokor snifferà dalla bottiglia l’anima del suo schiavo, portando a compimento il rito magico per trasformarlo in Zombie, e dal quel momento egli sarà legato per sempre al suo padrone, perché privo di volontà. Per restare nella condizione di Zombie non dovrà mai mangiare ne carne, ne sale, diversamente ritornerebbe ad riacquistare la sua volontà e si ribellerebbe al suo padrone, per evitare che succeda, il Bokor nutre i suoi schiavi con minestre di granturco e con banane bollite. Nella congrega Samedi, gli Zombie vengono abbracciati e fatto dono di una goccia di sangue del Baron Samedi, in questo modo il morto vivente riacquista la coscienza ma sempre fedele servitore al suo padrone. Gli Haitiani non aderenti alle sette vudù, hanno scoperto vari modi per difendersi contro il Bokor, infatti seppelliscono il defunto vicino casa o in luoghi molto frequentati, in questo modo il sacerdote del male non ha tempo per eseguire il rituale per paura di essere scoperto. Un altro sistema è quello di sparare un colpo di pistola alla testa del morto, oppure spazzargli l’osso del collo. Mentre altri cuciono la bocca del cadavere, per evitare che risponda al Bokor. Invece se si è attaccati da uno Zombie l’unico modo di difendersi è quello di tagliargli la testa con qualsiasi lama, o di bruciarlo e gettare le sue ceneri in mare. La tradizione popolare Haitiana sconsiglia di tentare un duello corpo a corpo, perché gli Zombie sono dotati di una forza superiore, e sono rapidi negli spostamenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here