Che dire… veramente sarebbe meglio stendere un velo pietoso, non solo il più brutto della saga, ma uno dei più brutti film horror in generale! non che ormai ci aspettassimo granché, ma vedere Kim Henkel (co-sceneggiatore del primo, indimenticabile episodio) dietro la macchina da presa ci aveva fatto ben sperare…e invece… La trama? totalmente inesistente, il solito gruppo di ragazzotti alquanto imbecilli sbaglia strada al ritorno da una festa…e chi ti incontrano? La nuova generazione dei Sawyer, capitanata dal sadico Vilmer (Matthew McConaughey, ben calato nel ruolo)!

Dunque, LeatherFace é ridotto ad una copresenza nemmeno tanto emozionante, si vede poco e quando entra in azione ripete esattamente gli stessi omicidi del primo episodio, gli altri membri dlla famiglia sono assurdi e senza alcun senso, le “vittime” anche non sono per niente credibili, e poi…chicca finale: Henkel gioca la carta innovazione (se stava fermo era meglio), si viene a scoprire che i Sawyer fatto tutto questo più o meno come un lavoro, per una specie di setta non definita chiamata “gli illuminati” (!!!!). Che altro posso aggiugere?

Non aprite quella porta 4 é un film veramente brutto, mai coinvolgente o emozionante o pauroso, molto difficilmente riuscirà a destare in voi anche la più piccola emozione, anzi probabilmente spegnerete la TV dopo non più di 40 minuti dall’inizio! Finale incomprensibile e incredibilmente stupido! Unico motivo di interesse sono i cameo di tre protagonisti del primo episodio: Marylin Burns (Sally), Paul A. Partain (Franklin) e John Dugan (il nonno del primo episodio, qui nei panni di un poliziotto!) Il resto é noia… DISASTROSO!

Regia: Kim Henkel
Sceneggiatura: Kim Henkel, Robert Kuhn

Interpreti e personaggi

* Renée Zellweger
* Matthew McConaughey
* Robert Jacks
* Tonie Perensky

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here