Questo Film fu, realizzato da Peter Jackson due anni dopo “Bad Taste”. Divertentissimo, sconclusionato e di fortissimo impatto sociale, il film si propone come la versione cattiva, sporca e parodistica del celebrissimo “Muppet Show”.

Un gruppo di bizzarri pupazzi dalle fattezze animalesche popola un teatro e vi lavora per creare show di successo. Dietro le quinte, però, assistiamo a tutti i sotterfugi e a tutto lo squallore che della compagnia teatrale.

Heidi, un ippopotamo femmina grasso e canterino, mangia, in continuazione, dolci per combattere la depressione e viene puntualmente tradita con le prostitute dal marito tricheco che è anche il direttore dello show e che, tra le altre cose, ha anche loschi affari di droga con la malavita.

C’è un attore-rana reduce dal vietnam che si fa d’eroina per sfuggire ai suoi terrificanti ricordi di guerra, così come ci sono animali sessuomani, corrotti, assassini e bari. In mezzo a tutto questo coacervo di strani personaggi, piomba un giovane ed ingenuo riccio di campagna col sogno della recitazione. Ne vedrà e ne passerà di tutti i colori, fino alla strage finale che compirà Heidi, oramai in preda ad un eccesso di folle gelosia.

Meet The Feebles, è un’opera stupefacente, oltraggiosa, geniale, malata, incredibile… un’opera in cui Jackson da libero sfogo a tutto la sua fantasia…

La particolarità della pellicola è, proprio la critica sociale, cinica e goliardica quel tanto che basta per far ridere e riflettere sulle miserie morali umane.

Meravigliosi i pupazzi, che nonostante il basso budget della pellicola, riescono a sostituire benissimo veri attori in cane ed ossa.

Fra i numerosi personaggi del film è da segnalere il coniglio playboy che è convinto di aver contratto una mortale malattia venerea e che viene, continuamente, tormentato dalla mosca giornalista sempre a caccia di scoop (chiara metafora: la mosca cerca sempre nuove notizie, quindi nuova merda di cui nutrirsi e nutrire il mondo).

Un cult da non perdere…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here