Boris Karloff , pseudonimo di William Henry “Bill” Pratt (Camberwell, 23 novembre 1887 – Midhurst, 2 febbraio 1969), ultimo di sei figli fù cresciuto, dopo la prematura scompatsa dei suoi genitori, dai suoi fratelli, il più grande dei quali (George) gli trasmise la passione per la recitazione. A 22 anni emigrò in Canada al seguito di una compagnia teatrale. Nel 1919 si recò ad Hollywood dove prese piccole parti in film muti recitando spesso la parte del cattivo. Nel 1931 ebbe la sua prima parte da protagonista nel film di Howard Hawk “Criminal Code”, ma la sua fama divenne internazionale nel 1932 con “Frankenstein” (ruolo rifiutato da Bela Lugosi). L’interpretazione del mostro di Karloff fù osannata dal pubblico e rimase come esempio per tutti gli attori che, nel corso degli anni, interpreteranno questo ruolo. Nello stesso anno gira “La mummia”, sottoponendosi ad un trucco di 8 ore al termine del quale riusciva a stento a parlare. Dopo questi due ruoli, Karloff venne presto identificato come il mostro per eccellenza ed associato gioco forza al cinema horror. Le sue innate doti artistiche non gli vietarono tuttavia di interpretare anche film non proprio horror come “I maghi del terrore” di Roger Corman. In quest’ultimo film inserito in un cast eccezionale (Vincent Price, Peter Lorre, Jack Nicholson) interpreta magistralmente il ruolo del Dr. Scarabus un mago malvagio acerrimo nemico del Dr. Erasmus Craven (Vincent Price), lo scontro finale tre i due, a colpi di incantesimi, rimane una delle scene più esilaranti di tutta la cinematografia del fantastico.

Karloff ha legato il suo nome alle più significative realizzazioni dei film del terrore negli anni dal 1930 al 1960, tanto da essere ritenuto il più degno continuatore di Lon Chaney.

Proveniente dal teatro, debuttò nel cinema nel 1918, ma fu solo nel 1930 che si impose sugli schermi, quando ebbe modo di realizzare la maschera di Frankenstein di James Whale, o in quella, parimenti terrificante, della mummia nell’omonimo film di Karl Freund (1932).

Divenuto professionista dell’orrore, interpretò poi tutta una serie nera: La maschera di Fu Manchu (1932), La moglie di Frankenstein (1935), Il figlio di Frankenstein (1939), Frankenstein 1970 (1958), e molti altri.

Al di fuori del genere macabro, costruì alcune forti caratterizzazioni, come in La pattuglia sperduta (1934) di John Ford, o nei panni del detective Mr. Wong in alcuni film del 1938-1939.

Interpretò un film anche in Italia, il modesto Il mostro dell’isola (1954). Nel 1962 venne diretto da Mario Bava in I tre volti della paura.

Fra i suoi ultimi lavori ricordiamo: I maghi del terrore di Roger Corman (1963), Il killer di Satana (1968).

In teatro, dove si mostrò attore più versatile che sullo schermo, ottenne un enorme successo a Broadway in Arsenico e vecchi merletti (1941), che arrivò a ben 1800 repliche.

Lo spettro verde (The Unholy Night) di Lionel Barrymore (1929)
Passaporto giallo (1931)
Il diavolo sciancato (1931)
Codice penale (1931)
Frankenstein (1931)
Muraglie (1931)
Il mio ragazzo (1931)
La maschera di Fu Manchu (1932)
La mummia (1932)
Scarface (1932)
Lo sfregiato (1932)
The Black Cat (1934)
La pattuglia sperduta (1934)
La casa dei Rotschild (1934)
La moglie di Frankenstein (1935)
La profezia dell camera nera (1935)
L’ombra che cammina (1936)
Il raggio invisibile (1936)
L’idolo del male (1936)
Il pugnale scomparso (1937)
The Man Who Changed His Mind (1937)
La morte invisibile (1938)
Città cinese (1939)
Il figlio di Frankenstein (1939)
L’usurpatore (1939)
Vendetta (1939)
Condannato a morte (1940)
L’ora fatale (1940)
Al di là del mistero (1944)
La iena – L’uomo di mezzanotte (1945)
Il vampiro dell’isola (1945)
Manicomio (1946)
Lo sparviero di Londra (1946)
Dick Tracy e il gas misterioso (1947)
Gli invincibili (1947)
Sogni proibiti (1947)
La quercia dei giganti (1948)
Gianni e Pinotto e l’assassino misterioso (1949)
Gianni e Pinotto contro il dottor Jekyll (1953)
L’isola stregata degli zombies (1957)
Frankenstein 1970 (1958)
Il clan del terrore (1963)
I maghi del terrore (1963)
I tre volti della paura (1963)
La vergine di cera (1963)
Bersagli (1967)
Il killer di Satana (1967)
Alien Terror (1968)
Black Horror – Le messe nere (1968)

SHARE
Previous articleHarry Earles
Next articleTheda Bara

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here