Giò Stajano, precursore borderline del mondo LGBT

Solo Almodovar potrebbe fare un film paradossale ma commovente su Giò Stajano. Nei Super fascisti anni trenta era il nipotino prediletto del segretario di partito...

L’angelo caduto nell’eros… Gianni Macchia

Primissimi anni sessanta: regna l’eco dell’opera la Dolce vita che ha sconvolto il mondo descrivendo la capitale italiana come un’abbagliante Babilonia suadente e pericolosa,...

Questo sito si serve dei cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con L'Alchimista. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi